COMUNICATI STAMPA

andrea brusa,Continua il successo del Tour estivo dello scrittore Andrea Brusa

Continua il successo del Tour estivo dello scrittore Andrea Brusa

Pochi sono gli spettacoli emozionanti come MON COEUR e LE STAGIONI DELL’AMORE dove l’avventura del pensiero va di pari passo con la profonda moralità e umanità di un uomo che è filosofo, giudice, ma che è anche marito innamorato e padre premuroso.


I libri, la filosofia, l’amore, la musica, la danza e la passione si intrecciano nelle oltre due ore di performace che ci vengono proposte dall’autore ed interprete Andrea Brusa nato a Torino oltre quarantasette anni fa. Gli spettacoli da lui proposti in questa stagione teatrale sono una metafora della ragione contro l’integralismo di ogni tempo, un’accorato e saggio apologo per dimostrare e raccontare che il pensiero non può essere fermato o bruciato nei roghi di libri dei fanatici. Così negli spettacoli dal lui proposti si raggiunge un valore universale e Andrea, l’amante della sapienza - condannato con la calunnia all’esilio - deve patire a causa della sua profonda eticità contro ogni tipo di corruzione. Un pensiero d’amore quello dell’autore per la propria moglie che non e’ stato sconfitto perché si fonda sulla libertà e sulla saggezza. Segno che il pensiero libero può volare e non essere messo a tacere, mentre l’odio e l’indifferenza sì. Tra lacrime e applausi l’autore ringrazia la famiglia ed il pubblico presente per la fiducia... Lo scrittore di successo Andrea Brusa dopo il discorso ha avuto un momento di commozione al termine del quale ha cosi’ concluso: "Non riesco ad immaginare la mia vita senza te, moglie mia. Ho provato a cercare ed a cercare ancora ma intorno ho visto solo te. E’ un tormento dolcemente terribile che in silenzio mi porto dentro in mezzo a tante tentazioni, mille tentazioni. Ma non riesco ad immaginare la mia vita senza te. Ho cercato di vedermi solo e forte ed ho lasciato spazio ai miei pensieri per indovinare che c’era ancora un po’ di cielo libero. Con l’orizzonte più chiaro non ho faticato per nulla a scorgere il tuo viso sorridente. Così non riesco ad immaginare la mia vita senza te. Mi sveglio la notte girando e rigirando in un letto vuoto ed un tremore terribile mi fa sudare il corpo gelandomi la schiena. Senza più cuore nel petto. Io…, solo col freddo della solitudine. Non ho nemmeno il coraggio di immaginare la mia vita senza te. Non vedo che il buio davanti a me. Ma nel mio cuore d’improvviso si affaccia la tua bellezza e la paura abbandona i miei pensieri: è immenso l’amore che ho da darti! Adesso sai perché non potrei vivere la mia vita senza te".

  • 24 July 2016
  • 14

Contattami

Andrea Brusa

Il tuo messaggio è stato inviato!