COMUNICATI STAMPA

andrea brusa,

"Pregate per la mia famiglia, abbiamo bisogno di grandi grazie di guarigione, di liberazione dal potere e dalle insidie del maligno e da persecuzioni da parte di persone malvagie e invidiose

"Pregate per la mia famiglia, abbiamo bisogno di grandi grazie di guarigione, di liberazione dal potere e dalle insidie del maligno e da persecuzioni da parte di persone malvagie e invidiose che tentano di farci del male"


Queste sono le parole dell’Autore Andrea Brusa nel corso di una intervista fatta a Medjugorje nel corso di un suo pellegrinaggio per ottenere una grazia al Signore: LA RICONQUISTA DELLA SUA FAMIGLIA E DI SUA MOGLIE CHIARA!!

Dice lo scrittore: "Pregate per la mia famiglia, abbiamo bisogno di grandi grazie di guarigione, di liberazione dal potere e dalle insidie del maligno e da persecuzioni da parte di persone malvagie e invidiose che tentano di farci del male, ci ostacolano sul lavoro e hanno reso la nostra vita sociale impossibile. Imploro Dio di avere pietà di noi e di loro, sia impedito il loro potere di farci del male e si convertano. Il Signore ci protegga, ci doni la guarigione del corpo e tenga unita la nostra famiglia, nell’amore e nella fede. Affido tutti noi e la mia bimba BIANCALAURA al Cuore Immacolato di Maria, la Vergine ci renda veri cristiani e fedeli servitori di Gesù".
Alla domanda: "Cosa e’ per lei pregare la Madonna?" egli risponde: "Il Santo Rosario è, dopo la sacra liturgia Eucaristica, la preghiera che più ci riporta allo Spirito i misteri della fede, della speranza e della carità... Il semplice ricordo dei misteri ad ogni decade è un altro raggio di luce che sostiene nelle anime il lucignolo ancora fiammeggiante. Perciò il demonio gli ha fatto guerra! Il peggio è che è riuscito a illudere e ad ingannare anime piene di responsabilità per la
carica che occupano! Sono ciechi che guidano altri ciechi! (Mt 15 , 13)... E
vogliono appoggiarsi al Concilio e non vedono che il Sacro Concilio ha
ordinato che siano conservate tutte le pratiche che nel corso degli anni sono
state fatte in onore dell’Immacolata Vergine Madre di Dio e che la recita del
Santo Rosario, o di una terza parte, è una delle principali a cui, tenendo
conto di quello che è ordinato dal sacro Concilio e dal Sommo Pontefice,
siamo obbligati, cioè dobbiamo conservare... Io ho una grande speranza che
non è lontano il giorno in cui la preghiera del Santo Rosario e la sua terza
parte sarà dichiarata preghiera liturgica, si perché essa, tutta intera,
appartiene alla sacra liturgia eucaristica. Preghiamo, lavoriamo,
sacrifichiamoci, abbiamo fiducia che "alla fine, il mio Cuore Immacolato,
trionferà e ritrovero’ MIA MOGLIE E MIA FIGLIA e le RIABBRACCERO’!!!".

  • 23 June 2016
  • 14

Contattami

Andrea Brusa

Il tuo messaggio è stato inviato!